Sabato 27 ottobre 2018, presso l’IISS “Don Colletto”, sede di Marineo, c’è stato un incontro sull’Alternanza scuola lavoro(ASL). In Italia per troppo tempo il valore educativo del lavoro e la capacità formativa delle imprese non hanno trovato spazio nella scuola. Il forte mismatch tra domanda e offerta ha creato la bassa occupazione giovanile e l’ergersi di un muro, spesso invalicabile, tra scuola e imprese. La Legge 107/2015, è riuscita ad abbattere l’elemento più forte di questo muro. Con l’obbligatorietà dell’ASL nasce un’alleanza tra scuola e lavoro. Ma per passare dalla regola alla prassi, è necessario un ampio impegno corale: istituzioni, imprese e Associazioni del territorio. Da Assessore alla P.I. E alle Attività produttive ho partecipato all’incontro e a nome dell’amministrazione comunale mi sono messa a disposizione per co-progettare, co-realizzare, co-valutare i percorsi di alternanza, proponendo una rete tra le imprese e le Istituzioni che serva da auto aiuto. Serve, tuttavia, fare qualcosa di più.
È necessario innanzitutto coinvolgere più imprese, anche le più piccole. Anche e soprattutto quelle che non hanno mai avuto relazioni con le scuole, se non saltuarie, spesso per mancanza di informazione, spesso per mancanza di incentivi e del dovuto accompagnamento. Ho proposto la creazione un indotto che finalmente avvicini la realtà lavorativa con quella scolastica.
E tutto questo ben si rapporta con la programmazione che l’ Amministrazione di Marineo si è data per un rilancio socio economico del territorio.

(Angela Costa, Vice sindaco di Marineo)